65.000 Visitatori

30.000 MQ

7 Settori

300 Espositori

4 - 12.03.2017

Scuola Mosaicisti del Friuli - Comunicato Stampa

Home»Blog»Scuola Mosaicisti del Friuli – Comunicato Stampa
Scuola Mosaicisti del Friuli – Comunicato Stampa

 

La Scuola Mosaicisti del Friuli presente a ORTOGIARDINO a Pordenone

La Scuola Mosaicisti del Friuli parteciperà – su iniziativa della Pordenone Fiere SpA e dell’Associazione Panorama di Pordenone – alla 39^ edizione di Orto Giardino, importante appuntamento espositivo ospitato in Fiera a Pordenone dal 3 all’11 marzo 2018 (www.ortogiardinopordenone.it). Tra le bellezze della natura, emergeranno le opere musive della Scuola Mosaicisti del Friuli quali proposte di arredo d’interni ed arredo urbano, nella prospettiva di creare un nesso e un dialogo suggestivo e intrigante tra arte musiva e territorio. Tra le opere esposte Il giardino di re Guglielmo rappresenta un’installazione musiva in simbiosi con il tema della manifestazione, proponendo lussureggianti piante ispirate dalla tradizione del mosaico parietale bizantino. Altre opere come i vasi e i pannelli optical s’insinuano negli spazi espositivi nella loro valenza funzionale e quali elementi d’arredo, proponendo idee e soluzioni inedite per la casa, i giardini, i parchi, gli ambienti pubblici e privati. Il mosaico fin dalle sue origini ha sempre vissuto in sintonia con gli spazi esistenziali e la Scuola Mosaicisti del Friuli sostiene questa vocazione dell’arte musiva, come dimostrano le opere realizzate dalla Scuola stessa nel tempo, affiancando importanti partecipazioni espositive: si pensi che la Scuola Mosaicisti del Friuli, nata nel 1922, già nel 1923 viene segnalata alla Biennale di Monza per la realizzazione musiva della Fontana progettata da Raimondo D’Aronco. A questo evento fa seguito una collaborazione significativa con il designer Marcello Nizzoli per la realizzazione di elementi d’arredo promozionali per la Campari. Note sono poi le realizzazioni musive al Foro Italico di Roma negli anni Trenta, l’esecuzione e posa dei mosaici dell’Hotel Kawakyu di Shirihama in Giappone e del Santo Sepolcro di Gerusalemme negli anni Novanta, per non dimenticare gli interventi musivi più attuali, capaci di valorizzare il mosaico come espressione della contemporaneità (Saetta iridescente a Ground Zero a New York, 2004; Cielo e laguna a Graz in Austria, 2010; Fregio dedicato alla Sacra Famiglia a Pordenone, 2013; Torre musiva a Seoul in Corea del Sud, 2016). Da segnalare il ritorno – a partire degli anni ’90 – alla dimensione del design attraverso le collaborazioni con gli architetti Ugo La Pietra e Paolo Coretti, da cui sono nate anche le partecipazioni agli eventi espositivi “Abitare il Tempo” e“Tendenza Mosaico”, cui si aggiungono le esposizioni ad Artigiano in Fiera a Milano e a Friburgo.

La Scuola Mosaicisti del Friuli è un istituto dinamico fin dalla sua fondazione nel 1922. Nata con l’idea d’insegnare un’arte e un mestiere stimolante e creativo a giovani aspiranti mosaicisti, persegue questo obiettivo anche nell’attualità. La Scuola Mosaicisti del Friuli è infatti una realtà unica e originale, un centro tutto dedicato all’arte musiva, un punto di riferimento a livello internazionale per la formazione, promozione, progettazione e realizzazione del mosaico. I suoi allievi provengono da ogni parte del mondo e – insieme alle innumerevoli opere eseguite a livello internazionale – contribuiscono a diffondere la cultura del mosaico made in Italy nel mondo.

 


 

ScuolaMosaico

 

Comments are closed.