65.000 Visitatori

30.000 MQ

7 Settori

300 Espositori

4 - 12.03.2017

Non solo fiori, piante e giardini ma anche tante iniziative culturali alla 38^ edizione di Ortogiardino

Home»Blog»Non solo fiori, piante e giardini ma anche tante iniziative culturali alla 38^ edizione di Ortogiardino
Non solo fiori, piante e giardini ma anche tante iniziative culturali alla 38^ edizione di Ortogiardino

Continua un’edizione da record di Ortogiardino alla Fiera di Pordenone: pubblico in crescita tutti i giorni dal 10 al 25%

04 03 2017 047Non solo fiori, piante e giardini ma anche tante iniziative culturali alla 38^ edizione di Ortogiardino

Pubblico in crescita ad Ortogiardino, Salone della floricoltura, orticoltura, vivaismo in programma alla Fiera di Pordenone fino a domenica 12 marzo 2017 (I padiglioni sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 19.30. Sabato e Domenica dalle 9.30 alle 19.30).
Dopo l’ottimo risultato del weekend durante il quale più di 25.000 persone hanno visitato gli stand della Fiera, anche nei primi giorni della settimana le biglietterie della Fiera registrato un aumento nel numero dei visitatori rispetto all’edizione 2016 che varia dal 10 al 25%.

04 03 2017 018Grande curiosità per le 12 aree verdi del Festival dei Giardini che offrono al pubblico, spunti e provocazioni sul tema METAMORFOSI interpretato da architetti e vivaisti in maniera personale. La sabbia diventa metafora di uno scenario arido in cui nulla sembra cambiare all’apparenza mentre un occhio più attento nota che la vegetazione sta trasformando il paesaggio nella profondità, un invito a cercare dentro noi stessi la nostra metamorfosi interiore non badando all’apparenza: questo il messaggio del Giardino Intimatechange di Vivai e Giardini Van Den Borre. Si attraversa un tunnel buio attorniati dal frastuono di auto e cantieri per poi voltare l’angolo e sbucare in un’oasi di pace: un’emozione molto forte che invita a pensare come anche in città è possibile trovare un angolo di pace e verde. E’ la metafora nella rappresentazione di Sovrumani silenzi e profondissima quiete, il giardino progettato e realizzato da Arbolé.

Il giardino più amato dal pubblico sarà scelto attraverso una votazione: tutti i visitatori di Ortogiardino possono indicare il loro giardino preferito all’info-point del Festival al centro del padiglione 5. Tra tutti coloro che parteciperanno alla votazione saranno estratti numerosi biglietti gratuiti per il Parco Giardino Sigurtà, sponsor insieme a Claber di questa iniziativa.

oscar_ciroRegina incontrastata di Ortogiardino è l’orchidea, protagonista della storica mostra mercato a lei dedicata “Pordenone orchidea”. Allestimenti spettacolari, mostre d’arte e incontri culturali fanno da cornice all’esposizione di diverse e raffinate specie internazionali all’interno di un suggestivo ecosistema con oltre 150 diverse tipologie di questo fiore. Pordenone Orchidea assegna quest’anno i suoi personalissimi Oscar dei Fiori, un riconoscimento a persone che si sono particolarmente distinte nel coltivarli, dipingerli, raccontarli, fotografarli. L’Accademy pordenonese ha segnalato questi vincitori della prima edizione dell’iniziativa che punta a diventare un appuntamento fisso di Ortogiardino: ex equo per la coltivazione Mirella Collavini e Tiziano Caronello; per la pittura Ciro Zanette che avrà anche una sua personale mostra proprio in fiera; per la fotografia Ferruccio Carassale; per il giornalismo e letteratura ha assegnato un premio postumo ad Anna Maria Botticelli, giornalista di Gardenia prematuramente scomparsa: a lei la dedica più sentita della premiazione con grande commozione alla consegna del premio al marito.

SAM_1228Un nuovo evento invita i visitatori a riflettere sul profondo legame tra arte e natura e sulla capacità di comunicazione che nasce dal loro connubio. Si tratta di ART LOVES NATURE, un concorso d’Arte ispirata alla Natura che coinvolge giovani artisti e non… di Friuli e Veneto. L’Evento, organizzato da NaturArt di Lara Buonavita e Katia Turchetto, ha come obbiettivi valorizzare l’arte, gli artisti e sensibilizzare al rispetto per il pianeta. Tra i 23 artisti in gara domenica 5 marzo per la categoria “LOVE” (sculture, installazioni oggetti) la vincitrice è stata l’artista Zuzana Larisova di Cordenons – PN – con l’opera “Le anime del legno” realizzata con ciocchi di legno bruciati. Secondo classificato Mattia De Luca di Vittorio Veneto con l’opera “Pausa con la natura” mentre terzi classificati sono Roberto e Alice Manzotti di Belluno con i loro “Animali fantastici” composizione di elementi raccolti nei fiumi e nei laghi delle Dolomiti. Appuntamento a sabato 11 marzo con la categoria “BODY PAINTING” .

Comments are closed.